domenica 22 febbraio 2015

28 La foto della domenica
Febbraio /4*2015

Pazientare [pa-zien-tà-re]:
pazientare /patsjen'tare/ v. intr. [der. di paziente] (io paziènto, ecc.; aus. avere). 
- 1. [porsi in una condizione di paziente attesa o di rassegnata sopportazione] 
≈ avere (o, pop., portare) pazienza, sopportare, tollerare. ‖ aspettare, attendere. 
↔ impazientirsi, perdere la pazienza, spazientirsi. ‖ innervosirsi, inquietarsi. 
2. (estens.) [mettersi in attesa: pazienta qui un minuto] ≈ aspettare....

Pazienza, questa dote sconfinata e semi-sconosciuta...
questo verbo che sembra ormai dimenticato tanta la voglia di "tutto e subito".
Invece, per riuscire a fotografare questo uccellino l'ho dovuta tirare fuori tutta 
e aspettare, attendere, prestare attenzione... e posizionare il cavalletto!
Sì, perché appena avvertiva un minimo rumore o intravedeva la mia ombra 
che quatta quatta tentava di mettersi in posizione favorevole per immortalarlo, 
fuggiva in un frullo d'ali 
(per poi tornare, quando meno me lo aspettavo, a riempirsi il pancino).



Ma ne è valsa la pena.
E soprattutto è stato rasserenante, re-imparare
a stare in attesa, a rallentare, a PaZieNTaRe!


Buona domenica e sereno inizio di settimana a tutti!
Beta

 (Le immagini a corredo delle frase, sono tratte da qui)

Che io possa avere la forza di cambiare le cose che posso cambiare, 
che io possa avere la pazienza di accettare le cose che non posso cambiare, 
che io possa avere soprattutto l'intelligenza di saperle distinguere.
(Tommaso Moro)










Domenica scorsa, ha condiviso un bel momento:
* Sabrina - Carta e Cuci *

E hanno lasciato i loro saluti e pensieri: RobbyRoby e Natalia.

lunedì 16 febbraio 2015

7 La foto della domenica
Febbraio /3*2015

La foto della domenica,
oggi arriva di lunedì...
il week end è stato carichissimo, con tante ore trascorse fuori casa e,
questo ti dimostra come questo appuntamento sia sempre sull'onda delle emozioni e,
non venga assolutamente programmato prima.
In una settimana possono succedere moltissime cose,
ma a volte, è proprio nelle giornate in cui si rallenta
che succedono le cose che più colpiscono al cuore!

Come tanti di voi, neanche noi festeggiamo S.Valentino nel senso stretto del termine,
ma mi piace comunque preparare un piccolissimo pensiero per i miei amori.
Piccole cose che diano un pizzico di "diversità" a questa giornata.

Quest'anno, in pochi minuti sono nate queste dolci cartoline:
una domanda (retorica) per un augurio dal cuore di dolcissimo cioccolato!



E la colazione di domenica ci ha avvolto in un profumato e golosissimo piacere.
La "Brioche Svizzera", con la pentola-fornetto, di Giuliana*Di Cuore,
ci ha riservato un dolcissimo risveglio.
Deliziosa è dire poco.
Assolutamente da provare, assolutamente da rifare


"La felicità è amore, nient'altro."
(Herman Hesse)
Beta


La scorsa settimana hanno condiviso i loro momenti da ricordare con me e con te:
* RobbyRoby - Hay Lin bau bau *
* Sabrina - Carta e Cuci *

Grazie mille a te che sei passata e gentilmente ti sei fermata a salutare e commentare: 
Moncy e Filomena.

mercoledì 11 febbraio 2015

7 CopriAgenda da borsetta con...
una tasca di jeans
{Tutorial*Sewing*RicicliAmo}

(... e prova prodotto)

Ho realizzato parecchi copri-agendina nei mesi scorsi,
ma la mia agenda da borsetta invece, continuava a girare spoglia.

Mi piaceva l'idea di personalizzarla, arricchirla, renderla più mia e, 
soprattutto, farla diventare più pratica 
(quante volte in borsa la penna è lontana anni luce 
dall'agenda/bloc notes o addirittura non c'è?).

I jeans da riutilizzare stanno invadendo le mie ultime creazioni,
poteva mancare il tocco denim proprio in questa? Ovviamente no!

Così, partendo dalla tasca di un jeans (sì, le ho tagliate e messe tutte da parte) e,
una stoffa che mi piaceva tanto (te la ricordi?) ho realizzato il mio CopriAgendina.


Se vuoi, ti spiego passo passo come ho fatto.
Vedrai, sarà facile, non lasciarti spaventare dai tanti passaggi,
ci sono solo perché voglio che tutto ti sia il più chiaro possibile!
Mettiti comoda e iniziamo...

Procurati:
Prima di tutto, se non ce l'hai, un'agendina da borsetta (vedrai, ti sarà utile per segnare appuntamenti, idee e pure la lista della spesa!);
Cartoncino e penna (per il cartamodello);
La tasca di un vecchio jeans con un po' di tela attorno (in modo da cucirla agevolmente);
Un pezzo di stoffa che ti piace;
Forbici, attrezzino per scucire (o forbicina) e spilli;
Filo e macchina per cucire;
Bottone automatico (o a scelta: bottone semplice o un pezzetto di velcro);
Pochissima ovatta.

domenica 8 febbraio 2015

11 La foto della domenica
Febbraio /2*2015

Siamo nel pieno del carnevale.
Personalmente, come tutte le feste troppo chiassose, 
non amo molto festeggiarlo, ma i piccoli tocchi di colore 
che questa festa ci concede mi piacciono assai e così stamattina, 
ho preparato per colazione una tavola un po' carnevalesca.

Piatti provenzali in colori neutri per le brioche,
piatto chiaro ma moderno per i biscotti,
la nostra profumatissima composta di mele,
il caffè aromatico, il latte caldo,
alcuni rametti di Edgeworthia chrysantha
e tanti  pompon  colorati
per dare allegria ed energia fin dal mattino!


Mentre le brioche cuocevano in forno,
osservavo la gelata notturna dalla finestra
(sembra abbia nevicato vero? 
E invece no, è proprio brina, che qui la neve l'abbiamo vista solo di sfuggita)
e non sono riuscita a resistere,
sono corsa a fare qualche scatto sotto i raggi di un sole luminoso,
che preannuncia (dimmi di sì, assecondami...) giornate di primavera, 
Il silenzio era rotto solo dal canto degli uccellini che chiassosi, mi facevano compagnia,
e festeggiavano anche loro la dolcezza del sole sulle piume! 


Amo le piccole meline rosse e ciclicamente le fotografo per fartele vedere.
Sono piccolissime, ma il loro colore acceso, spezza la monotonia dei colori invernali e,
sono molto apprezzate anche dai pennuti, a quanto pare, 
vista la quantità di fruttini smangiucchiati a terra.



Una domenica con minuscoli accenti di colore, quella di oggi...
come i piccoli lavori che stanno prendendo vita sotto alle mie mani
e che in settimana ti farò vedere.



“I colori, come i lineamenti, 
seguono i cambiamenti delle emozioni.” 
(Pablo Picasso)


Nella prima domenica di febbraio, hanno condiviso la loro foto:
* Annalisa - Gua-sta Blog *
* Monica Rita - La mia stanzina *
* RobbyRoby - Hay Lin bau bau *
* Sabrina - Carta e Cuci *

Grazie per il passaggio e i graditi bisbigli a: Cecilia, antonellaVi, Monica, pinkg.

venerdì 6 febbraio 2015

3 Borsa shopper...
come allungare i manici corti
{Tutorial*Utile(o)futile*Sewing*Recycling}

Fili di seta fra le dita.
Così sembrano i miei giorni. 
Colorati, a volte colmi di chiaroscuri, 
ma hanno un denominatore comune:
scivolano inafferrabili,
sgusciano via quasi inosservati,
sembra impossibile fermare più di pochi attimi.
Il tempo reale reclama a gran voce il suo spazio e,
quello virtuale passa veloce in silenzio.

Qualche ora da vendere, qualcuno ne ha?

La torre di indumenti da sistemare però si sta riducendo
e di filo ne sto usando tanto.

Questa borsa in jeans (tra l'altro firmata), 
con i manici troppo corti per essere usata agevolmente,
in realtà ne ha richiesta solo qualche gugliata e... un po' di fantasia.


domenica 1 febbraio 2015

17 La foto della domenica
Febbraio /1*2015

Il ragù sta borbottando pian piano sul fuoco,
Be sta impartendo ripassi d'inglese al Mostrillo,
la Generale è in palestra per un'amichevole,
marito si riposa sul divano dopo l'estenuante fatica del taglio capelli 
(ah no, oggi ha pure cucinato lui. La grigliata era una delizia!)...

e così, un occhio alla pentola, un orecchio ai ragazzi 
(quanto mi piace quando collaborano),
riesco a mettermi ad un'ora decente con il post della domenica e, 
ti faccio vedere la golosità finita in mattinata.



Agrumi, cuore dell'inverno.

Mi piacciono in tutte le salse, ma quando trovo quelli di Sicilia, 
con quella buccia meravigliosa, 
non resisto e conservo pure quella, per farla diventare profumate scorzette candite.

Ci vuole qualche giorno di pazienza, ma il risultato è davvero una goduria.

Il sole in casa!

La ricetta te l'avevo già passata e la trovi qui.
Stavolta niente tuffo nel cioccolato. 
Le bucce d'arancia e cedro non erano poi molte, le lascio semplici e pure.


Dopo il decluttering, di cui ti avevo parlato la scorsa domenica, "terminato" con successo 
(ma ci sono sempre ampi margini di rinnovamento)
mi sto dedicando ad eliminare anche la pila 
(torre di Pisa è più appropriato) 
di indumenti da aggiustare/sistemare/riutilizzare.
Il delicato intervento (a cuore aperto), su una borsa, 
effettuato l'altro ieri, te lo farò vedere in settimana!

Ecco in breve, uno spaccato di vita quotidiana qui al podere 
e, anche la domenica sta per volgere al termine.
Ti auguro una rilassante serata, cara amica... come la impiegherai?

Beta 

"La vita quotidiana è fatta di piccole cose straordinarie che, 

se colte nella loro bellezza, 
sanno regalare una serenità duratura."
(Stephen Littleword, Piccole cose)


La scorsa domenica hanno condiviso con me e te un momento prezioso:
* Monica Rita - La mia Stanzina *
* Sabrina - Carta e Cuci *
* RobbyRoby - Hay Lin bau bau *

E hanno lasciato un gradito bisbiglio: Moncy e Federica.

martedì 27 gennaio 2015

6 Torta profumata alla frutta di Giuliana
{Ricette*PentolaFornetto}

Il post serale ci sta tutto per le immagini che seguono.

Ora di cena o quasi, io ti stuzzico la gola con un dolce.

Un dolce straordinario che ci è piaciuto immensamente e, 
dato che per cuocerlo ho usato la pentola-fornetto, 
la ricetta non poteva che arrivare da lei, 
Giuliana, la regina dei "dolci al fornetto"!


Non badare ai tocchi d'oro 
(il dolce è stato sfornato ancora a inizio mese... è ora di rifarlo),

concentrati sul profumo che emana,
sulla morbidezza,
sulla sofficità,
sull'aroma di frutta 
(io ho usato la nostra composta di mele, aromatizzata con zenzero e cannella, devo aggiungere altro?).

è una vera meraviglia.
Ottima per colazioni e merende, 
ti assicuro che non ne disdegnerai una fettina anche dopo i pasti... 
una vera tentazione. 


Procurati:
4 uova
250g di zucchero vanigliato
200g di fecola di patate
200g di farina per dolci
un pizzico di sale
mezza bustina di lievito
un cucchiaino di bicarbonato di sodio
300g di purea di frutta a piacere (mela)
50g di burro sciolto intiepidito
50g di olio di semi
la scorza di un limone bio

e corri su Di Cuore per seguire la preparazione!


Buona cena a te che stai leggendo e, ti stai facendo tentare (vero?),
ci sentiamo presto.
Mi auguro, con questo nuovo post, di aver rotto 
il muro del silenzio che dura ormai da troppe settimane e di tornare
a dedicarti il tempo che meriti, cara amica che mi segui!
(Ti immagino lei, dato che su questo blog sono decisamente più numerose le amiche, rispetto agli amici).

Beta

linkwithin

Related Posts with Thumbnails